top of page

100%LIBRI - 9."La peste", Albert Camus (Bompiani)


A metà degli anni '40 a Orano, città costiera dell'Algeria, scoppia la peste. L’isolamento, stabilito dagli amministratori solo dopo una catena di lungaggini burocratiche, durerà a lungo. In quei difficili mesi ciascuno dei protagonisti compirà un percorso interiore che metterà a nudo la natura più profonda di ognuno. Con rigorosa sobrietà Camus racconta una piaga che potrebbe appartenere a qualunque tempo e luogo, con i suoi eroi, i suoi martiri e i suoi approfittatori, che capitalizzano paura e dolore a proprio vantaggio. Un romanzo che fornisce al lettore molte chiavi preziose per decodificare l’impervio, inatteso periodo che stiamo attraversando oggi.


[Pier Francesco Piccolomini]

53 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page